E-commerce moda e accessori: il fashion si conferma un pilastro dello shopping online

  • News
fashion-ecommerce

Il mondo del fashion online è uno fra i più dinamici dell’e-commerce B2C in Italia e occupa una fetta importante degli acquisti che vengono effettuati sul web, tanto da essere il terzo settore per valore degli acquisti e-commerce in Italia.

Anche nei periodi di chiusura forzata dei negozi fisici e di isolamento imposto dal lockdown, lo shopping online di moda e accessori ha non a caso proseguito la sua corsa, sicuramente agevolato dal fatto che ha rappresentato per molti consumatori una sorta di rimedio facilmente raggiungibile contro tristezza e cattivo umore.

Come sono cambiate le abitudini dei consumatori online della moda

Il settore del fashion online si può suddividere in tre categorie: abbigliamento e accessori per tutti i giorni, prodotti fashion di lusso e abbigliamento e accessori sportivi.

I prodotti più ricercati dai consumatori sono, in generale, i capi di abbigliamento, a seguire troviamo calzature sia eleganti che sportive, infine gli accessori, come gioielli, borse e pelletteria. Non stupisce che prevalga la moda femminile, ma anche il comparto dedicato all’uomo sta vedendo emergere diversi e-commerce dedicati.

Nel corso del 2020 le abitudini dei consumatori hanno però subito grandi cambiamenti, che hanno portato il mondo della moda a compiere una trasformazione importante, avvicinandosi ancora di più al digitale. Le ottime performance degli anni passati sono state la base per mettere in campo quest’anno – spesso in tempi molto rapidi – ulteriori strategie che hanno favorito sia il mantenimento e la crescita degli e-commerce, sia un avvicinamento alla multicanalità, rendendo lo shop online un’estensione del punto vendita fisico e viceversa.

Se volessimo identificare gli elementi che hanno aiutato l’e-commerce moda a crescere, potremmo dire che i risultati più che positivi del settore sono riconducibili principalmente a due fattori:

  • La convenienza di prezzi significativamente inferiori rispetto ai negozi fisici
  • Il servizio offerto dall’e-commerce nel suo complesso, dalla comodità di poter effettuare un acquisto h24, ai tempi di consegna, alla gestione semplice dei resi. I negozi online hanno imparato che non serve solo avere una vetrina online, ma ora più che mai occorre essere fortemente attrattivi, coinvolgere e fidelizzare i clienti.

Le sei strategie utili per il successo degli e-commerce del settore moda

Abbiamo voluto analizzare in dettaglio le strategie più efficaci per gli e-commerce del settore fashion, quelle che permettono a ogni shop di distinguersi e che vanno a impattare positivamente sulla decisione d’acquisto dei suoi clienti. Ne abbiamo identificato sei.

Ampiezza dell’offerta e convenienza delle proposte

La primissima attrattiva di un e-commerce del settore fashion è certamente l’ampiezza della gamma di articoli proposti, solitamente maggiore rispetto a quella disponibile nel punto vendita fisico. A questa, poi, si deve unire la convenienza delle offerte, che permette a molti shopping-addicted di acquistare capi di abbigliamento, calzature ed accessori a prezzi più accessibili rispetto ai negozi classici. L’elemento convenienza è importante, perché consente di raggiungere anche quegli acquirenti del settore moda che sono restii ad abbandonare l’abitudine dell’acquisto nel negozio fisico e che hanno quindi bisogno di un incentivo concreto per farlo.

Bisogna poi ricordare il fondamentale elemento della fiducia, perché i potenziali clienti siano rassicurati nella scelta dello shop online, in modo da essere spinti a procedere in tutta serenità a navigare all’interno dell’e-commerce proprio come se stessero curiosando all’interno del negozio fisico.

pittarello

Cura delle pagine di prodotto

La presentazione dei prodotti è cruciale in ogni e-commerce, ma nel fashion online ricopre un ruolo ancora maggiore, perché il cliente non può toccare con mano ciò che sta per acquistare e non può provarlo in un camerino davanti allo specchio. La pagina di prodotto diventa quindi il punto in cui il cliente percepisce la maggiore distanza dal punto vendita fisico, ma che, utilizzando accurate strategie, può andare a sostituire con successo l’esperienza diretta.

Diversi elementi non possono mai mancare in una pagina di prodotto: le fotografie professionali che mostrino ogni dettaglio, descrizioni accurate, indicazioni sui materiali utilizzati, tabella delle taglie per guidare alla scelta migliore e recensioni dei clienti che raccontino la loro esperienza di utilizzo del prodotto stesso, con dettagli che contribuiscano a dare una percezione più reale del capo di abbigliamento, della calzatura o della borsa che il futuro acquirente sta pensando di comprare. Lo scopo, da tenere ben presente, deve essere quello di offrire al potenziale cliente una sorta di camerino virtuale, con magari anche la possibilità di avere un’assistenza virtuale a suggerire abbinamenti interessanti.

Grunland

Valorizzare l’offerta guidando il cliente

Per avere successo, ogni e-commerce di moda deve offrire un’esperienza online che sia in grado di sostituire, completare o addirittura migliorare quella che il cliente vivrebbe all’interno del punto vendita fisico. È decisivo quindi valorizzare e personalizzare quanto più possibile ogni passaggio della customer journey, per guidare il potenziale cliente verso l’acquisto in modo fluido e agevole, soprattutto con una gamma di offerta molto ampia.

Ad esempio, in periodi particolari come quello che precede il Natale, una selezione di idee regalo può facilitare l’utente nella scelta, avvicinandolo agli articoli di suo interesse, ancora meglio se questi vengono poi valorizzati dalle opinioni di altre persone che li hanno già acquistati, attirando l’attenzione del potenziale cliente verso una scelta di sicura qualità.

le-sac

Utilizzare l’AI per personalizzare l’esperienza dell’utente

Per aumentare ancora di più la competitività nel fashion online, è fondamentale rendere sempre più personalizzata l’esperienza di acquisto all’interno del sito, anche utilizzando strategie di marketing predittivo che, grazie all’intelligenza artificiale, consentono di creare e consolidare la relazione con il cliente nel tempo.

Ad esempio, combinando all’intelligenza artificiale di Datatrics alla reputazione costruita tramite Feedaty, è possibile proporre ai propri clienti un percorso di navigazione altamente personalizzato, con il suggerimento di prodotti e messaggi che rassicurano durante la navigazione e che sono rilevanti per l’utente, in modo tale da aumentare la permanenza dei clienti sul sito web e di accrescere la fidelizzazione dei clienti. Un esempio di questa attività è dato dalle scelte di Drestige.

Drestige

Aumentare la visibilità con l’advertising e la comunicazione sui social

Per attrarre più clienti verso il proprio e-commerce non si deve dimenticare l’advertising, ponendo attenzione a tutti i canali di comunicazione in maniera sinergica e coerente, al fine di raggiungere più persone possibile ed amplificare i risultati.

Primo fra tutti, il canale display di Google Shopping: in particolare nel settore del fashion, l’estetica e la percezione del cliente sono fondamentali, di conseguenza gli Annunci Shopping richiamano molta più attenzione perché danno modo di visualizzare subito l’immagine del prodotto e le sue valutazioni date dagli utenti, oltre al negozio e al prezzo proposto, tutti elementi che portano l’utente ad operare una più immediata comparazione delle offerte, per individuare con facilità quelle più competitive.

google-shopping

Non bisogna poi trascurare i social, dove gli utenti trovano ispirazione e modelli da applicare alla propria quotidianità. I principali social media, come Facebook e Instagram, permettono di creare campagne altamente targettizzate per mostrare le inserzioni sponsorizzate solo alle persone realmente interessate ad un determinato tipo di prodotto, cosa che porta un ampliamento dei potenziali clienti per l’e-commerce di moda, incrementa la brand awareness e contribuisce ad aumentare le conversioni.

Inoltre, i social permettono anche di attuare strategie di remarketing/retargeting molto efficaci, per recuperare gli utenti che hanno visitato il sito e visualizzato i prodotti, senza però aver ancora effettuato acquisti.

Infine, è importantissimo curare la comunicazione diretta con i propri clienti, per mantenerli costantemente coinvolti nelle proprie proposte ed offerte speciali. A a questo scopo diventano fondamentali le newsletter e l’email marketing, soprattutto nei periodi in cui le persone cercano promozioni speciali, come ad esempio il Black Friday.

Opzioni di consegna e reso favorevoli

Per il successo dell’e-commerce moda è necessario valutare con molta attenzione l’impatto che può avere il reso, un rischio che non è mai del tutto eliminabile, anche perché costituisce un asset strategico molto importante per tutto il settore fashion, in cui il cliente non ha la possibilità di provare il prodotto prima dell’acquisto, con un forte rischio di commettere degli errori.

Il rischio di reso nel fashion online varia molto in base alla tipologia di prodotto: per borse, portafogli ed accessori è solitamente molto più basso rispetto ai prodotti che necessitano la selezione della taglia, come i capi di abbigliamento e le calzature.

Per ridurre al minimo il rischio dei resi, ancora una volta è necessaria la massima cura in ogni dettaglio: fotografie e descrizioni accurate che rendano al meglio ogni caratteristica del prodotto, così come le recensioni dei clienti che aggiungono elementi esperienziali per dare una percezione più concreta del prodotto, ancora meglio se abbinate alle valutazioni specifiche su determinate caratteristiche come la vestibilità, il comfort e la qualità del prodotto stesso. Questi elementi aiutano il potenziale acquirente nella scelta di un capo che sia realmente adatto a sé, togliendo tutti i dubbi riguardo alla scelta della taglia del prodotto, la causa prevalente dei resi nel mondo della moda online.

begood

Un e-commerce fashion deve sempre tenere presente un elemento importante: gli acquisti in questo settore sono emozionali, che siano fatti per sé stessi o come regalo per altri riguardano spesso beni che non si possono considerare di prima necessità, ma sono un “di più” che ci si vuole concedere in un determinato momento o per una determinata occasione.

È quindi fondamentale che i clienti vengano guidati nel loro percorso di acquisto in modo che possa essere il più possibile esperienziale e possa consentire loro di essersi concessi uno svago piacevole. L’acquisto di prodotti fashion deve essere semplice, divertente, come una passeggiata che porta a entrare in un negozio di cui si è vista la bellissima vetrina. Il cliente deve essere al centro in ogni momento, solo così uno shop online del settore moda può crescere e acquisire un notevole vantaggio.